September 15, 2019
You can use WP menu builder to build menus

logo_ORMA

La direttiva UE 95/2014 e il conseguente recepimento italiano del D.Lgs.254/2016 hanno previsto per le aziende di grandi dimensioni la produzione obbligatoria di “bilanci integrati”, con produzione di dati ambientali ed energetici idonei a favorire processi interni di controllo di gestione, comunicazioni agli stakeholders, e trasferimenti di informazioni (in particolare prestazioni energetiche) a Comuni ed altri Enti Territoriali per favorire percorsi di pianificazione e monitoraggio del territorio, in cambio di incentivi ed agevolazioni.

AICQ ritiene che l’argomento dei “bilanci integrati” debba iniziare ad essere approfondito e trattato, almeno in modo semplificato,  anche dalle PMI “evolute”, proattive sui temi ambientali ed energetici, che comprendono l’importanza di questo strumento per il miglioramento dell’ambiente e comunque in probabile anticipo rispetto alla naturale evoluzione legislativa che, nel tempo, potrebbe estendere quanto già ora obbligo cogente per le aziende di grandi dimensioni.

Il Bilancio Integrato è la forma più evoluta di rendicontazione che permette di integrare in unico documento i risultati finanziari e le performance extra-finanziarie dell’impresa. Il Bilancio Integrato è un documento sintetico che illustra come strategia, governance e performance consentano di creare valore nel breve, medio e lungo periodo, nel contesto in cui l’Azienda opera.
Il Bilancio Integrato è una comunicazione sintetica che illustra come strategia, governance, performance e prospettive di un’organizzazione le consentano di creare valore nel breve, medio e lungo periodo, nel contesto in cui essa opera. E’ il risultato di un processo di comunicazione aziendale orientata a:

  • fornire agli investitori un’informativa completa sugli aspetti finanziari e non finanziari (ambientali, sociali e di governance) con una prospettiva di breve, medio e lungo termine;
  • integrare e connettere i tipici “silos” informativi aziendali: strategia, governance, modello di business, gestione del rischio, remunerazione, sostenibilità ecc.;
  • allineare i processi di reporting interni ed esterni

Il progetto O.R.M.A. “Organizzazioni Registrate per il Miglioramento Ambientale”  vuole proseguire e potenziare, ricercando un ambito multidisciplinare ed una dimensione nazionale, una iniziativa avviata da alcuni anni all’interno della Commissione Ambiente dell’Ordine Commercialisti Bologna, con un protocollo con il Comune di Bologna.

Per avviare tale progetto è stato costituito un gruppo di lavoro (vedi seguito), aperto a collaborazioni con altri soggetti interessati all’iniziativa, con cui definire caratteristiche e modalità di gestione di un albo/registro delle imprese con cui avviare il progetto, ed allacciare le collaborazioni a tal fine necessarie.

Gruppo di lavoro / Comitato gestore iniziativa

Francesco Barbieri

Oliviero Casale

Piero Mignardi

Claudio Rosso

Antonio Scipioni

Marco Soverini

Coordinamento iniziativa – Dr. Marco Soverini Vice Presidente AICQ Emilia Romagna

mail orma.energiaambiente@gmail.com

 

Foto 6 Bologna 15 Mar 2019

Friday for Future – Bologna 15 Marzo 2019